Torna ai cancelli del Ponte Arcobaleno
LIBRI

UGROFINNI
Finlandesi

MITI UGROFINNI
Martti Haavio

SPLENDORE E SCOMPARSA
DEL REGNO DI BIARMIA

 
Il primo e più completo studio comparato su uno degli argomenti più affascinanti dell’antichità nordica:
il misterioso regno di Bjarmaland, meta delle spedizioni vichinghe nell'Artico

Martti Haavio
SPLENDORE E SCOMPARSA DEL REGNO DI BIARMIA

Vocifuoriscena, Viterbo 2015.

ulle spedizioni vichinghe in Occidente sappiamo molto, ma è meno noto quanto le rotte verso le terre più estreme e arcane del Settentrione abbiano nei secoli catturato l’interesse e stimolato la fantasia degli scandinavi e di tutti i viaggiatori. Nell’890 l’avventuriero norvegese Óttar consegnò a re Alfredo il Grande le proprie memorie: con la nave e il suo equipaggio l’esploratore, costeggiando il Finnmark, era giunto al Mar Bianco, presumibilmente fino alla foce della Dvina Settentrionale, dove aveva visto coste sorprendentemente prospere e terre mirabilmente coltivate, ed era entratto in contatto con i Beormas, popolo «tanto ostile quanto civile» che parlava una lingua affine a quella dei vicini lapponi. In un’epoca nella quale mito, desiderio di scoperta e interesse economico si tendevano la mano, la cosiddetta Bjarmaland divenne presto una meta ambita per pionieri, mercanti e predoni. Starkaðr gamli, Ragnar loðbrókr, Þorir hundr sono solo alcuni degli avventurieri che partirono per il nord, accecati dalla ricchezze dei “finni d’Iperborea”.
Il tema della Biarmia, terra periferica e impenetrabile, eppure crocevia di culture, imperi e qanati, mercato fiorente, regno dalle ricchezze immaginifiche o mondo popolato da giganti e creature infere, ha attraversato tutto il medioevo affascinando storici come Adamo di Brema e Saxo Grammaticus, impreziosendo le topografie dei cicli scaldici, ma lasciando tuttavia irrisolte alcune questioni: a quale ceppo appartenevano i suoi misteriosi abitanti? Quale forma di civiltà avevano istituito e quale religione praticavano? La Biarmia storica era dunque la Pohjola dai mille tesori, il mitico “regno del nord” dei cicli epici baltofinnici, reso celebre dal Kalevala?
Nel primo e più completo studio comparato su uno degli argomenti più affascinanti dell’antichità settentrionale l’autore tenta di rispondere a queste e ad altre domande attraverso una rigorosa analisi critica delle fonti scandinave, russe, finno-permiane, turciche, arabe, greche e latine, proponendo inoltre alcune importanti riflessioni sull’archeologia biarmiana come paradigma della mutua influenza tra storia e mito, là dove la testimonianza materiale cede il passo a quella, non meno autorevole, della tradizione orale.

Il testo, tradotto e curato da Marcello Ganassini, è fornito, in appendice, di una traduzione critica della Þórsdrápa di Eilífr Guðrúnason.


Martti Haavio (Temmes 1889 – Helsinki 1971) è stato una tra le figure di maggior spicco nel panorama accademico finlandese del Novecento. Studioso di mitologia e folklore, storico delle religioni, poeta sotto lo pseudonimo di P. Mustapää, membro del movimento letterario Tulenkantajat, durante la sua lunga carriera si è occupato del rapporto tra mitologia e tradizione orale baltofinnica affrontandone i nodi irrisolti con un approccio fenomenologico e comparativistico. Tra i saggi di maggior successo ricordiamo Suomalaisen muinaisrunojen maailma (“Il mondo degli antichi runot finlandesi”, 1935), Piispa Henrik ja Lalli. Piispa Henrikin surmavirren historiaa (“Henrik di Uppsala e Lalli. Storia del ciclo lirico sull’uccisione del vescovo Henrik”, 1948), Väinämöinen. Suomalaisten runojen keskushahmo (“Väinämöinen. Figura centrale della poesia balto-finnica”, 1950), Kirjokansi. Suomen kansan kertomarunoutta (“Il coperchio variopinto. La lirica descrittiva del popolo di Finlandia”, 1952), Karjalan jumalat. Uskontotieteellinen tutkimus (“Gli dèi di Carelia. Per uno studio di scienza delle religioni”, 1959).


Martti Haavio
SPLENDORE E SCOMPARSA DEL REGNO DI BIARMIA

Titolo originale: Bjarmien vallan kukoistus ja tuho
Prima edizione: 1965

Traduzione: Marcello Ganassini
Cura: Marcello Ganassini, Dario Giansanti
ISBN: 9788894092622
Collana: Bifröst, finnica
Format: saggistica
Genere: storia, etnologia, mitologia
Edizione: brossura
Pagine: 342

Prezzo: € 18,00
Prezzo Vocifuoriscena: € 15,30

COME ACQUISTARE

Il libro può essere ordinato direttamente sul sito della casa editrice Vocifuoriscena, a questa pagina, ed è il metodo più veloce e quello che noi preferiamo. La casa editrice si impegna a spedire il libro in una settimana. Spese di spedizione gratuite. Pagamento via Paypal. Si accettano vaglia postale o spedizioni contrassegno.

Naturalmente puoi anche ordinare nella tua libreria di fiducia o su iBS.

Potete anche rivolgervi alla nostra libreria convenzionata:

LIBRERIA DE SANTIS
Via Venezia Giulia, 31
01100 Viterbo
Telefax: 0761 228291
Email: [email protected]



Intersezione Aree - Holger Danske
Intersezione Sezioni - Alianora
Libro di Juha Pentikäinen
Cura di Vesa Matteo Piludu
Creazione pagina: 07.04.2014
Ultima modifica: 25.08.2015
 
POSTA
© BIFRÖST
Tutti i diritti riservati